Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

domenica 2 marzo 2014

Un anno fa finiva il pontificato di Benedetto XVI... (Contributi 943)

Propongo questo articolo tratto da Tempi 

«Sono certa che la preghiera per la Chiesa del Papa emerito è come la linfa che silenziosamente porta vita a tutto l’albero, anche alla foglia più piccola e nascosta». Così madre Aurora della Risurrezione, priora del convento di clausura “Mater Carmeli” di Biella parla di Benedetto XVI a un anno dalla fine del suo pontificato. Il 28 febbraio 2013, infatti, il Papa emerito lasciò San Pietro per Castel Gandolfo. 

IL PAPA “NASCOSTO”. «Abbiamo inaugurato il monastero con la benedizione di Benedetto XVI – afferma ad Avvenire – La preghiera attinge alla sorgente che è Gesù e così diventa fonte di vita per tutti. Durante il suo pontificato papa Benedetto ha avuto una conoscenza diretta dei problemi del mondo contemporaneo. Egli porta su di sé le ferite dell’umanità ma nella luce della fede. “Nascosto” nel suo monastero, papa Benedetto fa fluire sul mondo tutto il suo amore per l’umanità e per la Chiesa». 

«GRANDE UOMO DI DIO». Anche madre Ildegarde Landi, abbadessa del monastero delle Benedettine di Eboli, in provincia di Salerno, ricorda il Papa emerito: «Mi colpisce la sua profonda umiltà. Siamo molto grate a papa Benedetto per la sua testimonianza e il suo esempio. La forza dei contemplativi si vede nell’ora del dolore. Giovanni Paolo II versò il suo sangue a seguito dell’attentato e poi fu immolato dalla straziante malattia. Anche papa Benedetto ha avuto un martirio incruento a causa delle sofferenze ed incomprensioni. Non meritava tutto questo, ma lo ha vissuto con la pace profonda che viene dall’intima unione con il Signore. È un grande uomo di Dio. La sua preghiera, attraverso i misteriosi canali della grazia, dona luce, speranza e vita al mondo intero».
---------------

Nessun commento:

Posta un commento

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)