Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

mercoledì 13 marzo 2013

Le prime parole di Papa Francesco

«Fratelli e sorelle, buonasera. Sapete che il dovere del Conclave era di dare un vescovo a Roma. Sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prenderlo alla fine del mondo. Vi ringrazio dell’accoglienza. La comunità diocesana di Roma ha il suo vescovo. Prima di tutto, vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito, Benedetto XVI, perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca». 
 Poi papa Francesco recita il Padre nostro e l’Ave Maria e il Gloria al Padre. 
«E adesso cominciamo questo cammino la Chiesa di Roma. Preghiamo sempre per noi l’uno per l’altro, per tutto il mondo perché ci sia una grande fratellanza. Vi auguro che questo cammino di Chiesa che oggi incominciamo – e mi aiuterà mia cardinale vicario qui presente – sia fruttuoso per evangelizzazione di questa bella città. E adesso vorrei dare la benedizione, ma prima vi chiedo un favore, che voi preghiate Dio di benedire il vostro vescovo. Facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me». 
Dopo la Benedizione ha proseguito: 
«Vi lascio, grazie per l’accoglienza. A resto ci vediamo presto. Domani voglio andare a pregare la Madonna. Buonanotte e buon riposo».
----

Nessun commento:

Posta un commento

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)