Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

martedì 14 maggio 2013

La schiacciata (Interventi 168)

Ecco un nuovo intervento di Don Luciano, missionario in Kenia 

Io penso che le partite di pallavolo piacciano a tutti (bè... a quasi tutti). Al contrario di molti altri sport, nella pallavolo un errore anche minimo, costa un punto alla propria squadra. E poi è un gioco molto veloce - con azioni spettacolari. Come quando un giocatore schiaccia la palla nella metà campo avversario e questa schizza sul terreno prima ancora che gli altri possano persino vederla. Oppure la appoggia maliziosamente in una zona del campo sprovvista di avversari. Ma spesso c'è un'azione importante che precede ogni schiacciata - quando l'alzatore mette la palla in perfetta posizione perché possa essere schiacciata dal compagno. E lo schema è sempre lo stesso - prima si alza la palla al giocatore, e poi questa viene schiacciata prima che gli avversari possano andare a muro. Una vera martellata. 
Anche il diavolo guadagna punti alla stessa maniera della pallavolo. Prima prepara le cose al punto giusto, e poi è facilissimo per lui fare la schiacciata. Forse sta preparando anche per te un'azione che magari ti porterà a una sconfitta che neanche ti immagini. Ma se gli permetti di imbastire la sua azione senza mettergli contro la barriera del muro, è solo questione di tempo - finisci per perdere. 
C'è un esempio di come il diavolo costruisce la sua azione di gioco nel vangelo di Luca, al capitolo 3, dal versetto 7 in poi. La Bibbia dice che si era radunata una gran folla a sentire la predicazione di Giovanni il Battezzatore. «Diceva dunque alle folle che andavano a farsi battezzare da lui: "Razza di vipere, chi vi ha insegnato a sfuggire all'ira imminente? Fate dunque opere degne della conversione"». Giovanni sta richiamando la gente a cambiare vita, a impegnarsi seriamente nella propria conversione. 
Ma c'era un gruppo di persone che pensavano di essere al di sopra di questo, che credevano di non aver bisogno di cambiare. Giovanni li apostrofa direttamente: «"E non cominciate a dire in voi stessi: Abbiamo Abramo per padre! Perché io vi dico che Dio può far nascere figli ad Abramo anche da queste pietre. ... Ogni albero che non porta buon frutto, sarà tagliato e buttato nel fuoco"». 
Alcune delle persone che avevano ascoltato il richiamo alla conversione di Giovanni il Battezzatore pensavano: "Io in fondo non faccio un gran male... vado sempre a Messa... lavoro in parrocchia... non rubo. Queste parole di Giovanni servono soprattutto agli altri... non ho poi così grandi cambiamenti da fare!" Giovanni dice che la gente con questa mentalità è come un albero che ha già la scure pronta ad abbatterlo. 
Avere dei titoli di merito - questa è l'azione che il diavolo usa per imbastire la schiacciata di peccato dentro la tua vita. Ti senti in "dovere" di avere un po' di sollievo... un po' di piacere... un po' di affetto... di essere risentito e sarcastico... un piccolo compromesso col male. Una persona mi diceva: "Se faccio questo peccatuccio, poi ne evito di peggiori!" Si è regalato dei meriti per poter peccare - e il diavolo li sta usando per lasciare dietro a lui una scia di ferite che difficilmente saranno rimarginate. 
Stai attento - l'azione della schiacciata è imbastita in modo sottile, col sentimento di "è solo un piccolo sfogo". Di solito emerge in idee come queste - "Dopo tutto quello che ho passato, cosa vuoi che sia questa piccola cosa", oppure "Che male vuoi che faccia?" ... "Ne ho bisogno - devo pensare anche un po' a me stesso", o anche "Se lo fanno anche gli altri - che male c'è?" Se ti vengono in testa idee come queste allora è tempo che suonino gli allarmi. Alza il muro, perché sta arrivando la schiacciata! Ti troverai in situazioni che nemmeno pensavi si potessero creare - o a fare cose che non vorresti mai aver fatto. Il diavolo usa pretesti molto sottili per dare alla gente un'opportunità per l'adulterio, invischiarsi con la pornografia, impegolarsi in una relazione sbagliata, una sessualità malsana, per covare rancori. Tutte cose che Dio detesta. Tutte cose per le quali Lui è morto per tirarti fuori. Ricordati: «Egli portò i nostri peccati nel suo corpo | sul legno della croce, | perché, non vivendo più per il peccato, | vivessimo per la giustizia» (1Pietro 2,24) 
Non c'è niente che ti dia delle prerogative per sporcare il tempio dello Spirito Santo... per disprezzare il vangelo... per ignorare la morte di Gesù per te. Non regalarti dei meriti per poter peccare - sono l'azione che il diavolo sta preparando per schiacciare qualcosa di devastante nella tua vita. 
Vi accompagno con la preghiera, sempre con riconoscenza e affetto 
don Luciano
---------

Nessun commento:

Posta un commento

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)