Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

domenica 13 aprile 2014

Cristo e satana (Interventi 190)

Catechesi di Don Vincenzo Carone 

La Grazia dello Spirito Santo opera nella fragilità della nostra umanità e ci fa amare e cercare i valori autentici del cristianesimo. San Paolo diceva: io castigo il mio corpo e lo riduco in schiavitù. Nessuno di noi è portato a questo, neanche San Paolo lo era. Quanto più riduceva le sue passioni all’ubbidienza alla Legge di Dio, tanto più realizzava l’esperienza dell’amore di Cristo. Se hai fiducia in Dio, anche tu puoi mettere ordine negli impulsi delle tue passioni. La presenza di Gesù Risorto in te, ti rende capace di affrontare le avversità e i patimenti della vita di ogni giorno. Pensa che Gesù ha predicato il suo Vangelo anche per te, te l’ha dato perché tu lo metta in pratica, impegnati seriamente, e vedrai le meraviglie di una vita santa. “chi non pecca è giusto, come Lui è Giusto, chi commette peccato viene dal diavolo, poiché il diavolo pecca fin dall’inizio” (1Gv 3,8). Gesù diceva a coloro che rifiutavano la parola di Dio: il vostro padre è satana. Padre è colui che genera il figlio, satana genera i peccatori, dona loro la malizia negli uomini e nelle donne e li guida a realizzare tutti i peccati che i suoi figli sono disposti a commettere. Se confessi di essere un peccatore, manifesti la volontà di cambiare vita. Nel momento in cui cominci a camminare sulla strada della fede, tu ti accorgi che sei nato da Dio quando hai deciso di essere un buon cristiano. “se ti dichiari giusto, inganni te stesso e la verità non è in te”. Anche quando avrai raggiunto il dominio perfetto sulle tue passioni, sentirai le tentazioni. È vero che lotti con successo, però è anche vero che nella tentazione senti la fragilità della tua natura umana e il pericolo di cedere a quello che la tua carne vuole. Sempre quindi devi sentirti un peccatore, sia quando trasgredisci la Legge di Dio e sia quando “come San Paolo, castighi il tuo corpo e lo riduci in schiavitù”. Il tuo pensiero costante deve essere questo: ero peccatore, Dio mi ha perdonato, ora non lo sono più. Dirai con San Paolo: per la Grazia di Dio oggi sono quello che sono. Ringrazierai il Signore, non loderai mai più te stesso. Certamente pensi che tu devi combattere contro le forze del male e chiedi per questo l’aiuto dal Cielo, invece non è cosi. Sappiamo dalla Sacra Scrittura che Gesù risorto e satana dannato, si combattono nell’uomo. Se tu ti lasci coinvolgere da quello che Gesù fa contro il demonio, Gesù vince in te e tu vinci in Lui. Se tu decisi il contrario, il demonio sconfigge Gesù perché ha sconfitto te. Tu sei conteso tra Gesù e il diavolo, devi scegliere da quale parte stare. Sant’Agostino dice: Colui che ti ha creato senza di te, non ti salverà senza di te. Possiamo considerare vera questa affermazione perché Dio disse al demonio: porro inimicizia tra te e il Seme di Lei. Inimicizia vuol dire che satana e Cristo sono in lotta continua tra di loro e si contendono gli uomini e le donne che Dio ha creato.. Dio disse anche che il demonio sarebbe stato vinto: “ti schiaccerà il capo”. Abbiamo anche la conferma da parte di Gesù quando disse a Pietro: le porte dell’inferno non prevarranno contro la Chiesa (Mt 16,18) che tu devi fondare. Prevarranno vuol dire che questa lotta durerà finché ci saranno uomini, donne e bambini da salvare. Bisogna salvare anche i bambini. Gli adulti devono difendere i bambini inserendo nel loro animo i principi fondamentali della fede. Se manca la formazione e le esperienze pratiche della vita cristiana, il demonio se li prende facilmente. Una volta che Cristo è stato allontanato dal loro cuore, satana impartisce loro la formazione al peccato. Il mondo dove i bambini e i giovani prendono le abitudini a peccare, si compone di tre elementi: sesso, musica e droga. Adamo ed Eva furono cacciati dal paradiso che Dio aveva creato perché vivessero felici. Quando il demonio prese il possesso degli uomini, delle donne e del mondo, il peccato, il dolore e la morte devastarono la vita sulla terra. Il mondo materialista ed edonista è la bocca di satana, attraverso la quale il demonio suggerisce agli uomini e alle donne cosa devono fare per estorcere dal proprio corpo un piacere sempre più sofisticato e sempre più depravato. Inoltre satana non nasconde loro la necessità di rifiutare la morale e l’insegnamento del Vangelo. Praticamente convince gli uomini e le donne che il benessere materiale che viene goduto in tutte le sue dimensioni depravate dal vizio, è la sola realtà sulla quale essi possono contare. Il rifiuto della parola di Dio non è una sciocchezza. Per Adamo ed Eva e la discendenza della quale erano responsabili, la disubbidienza alla legge di Dio non fu una cosa da nulla. Quando tu trasgredisci la Legge di Dio, tu elimini Cristo e il suo insegnamento dalla tua vita. In quel preciso momento satana prende in mano il timone della tua storia e ti porta sempre più lontano dalla Terra che Dio ha creato per coloro che vogliono essere amati da Lui.
-------------

Nessun commento:

Posta un commento

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)