Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

domenica 25 maggio 2014

Bisogna cambiare il cuore (Interventi 195)

Ecco una catechesi di Don Vincenzo Carone 

Padre nostro che sei nei Cieli, sia santificato il tuo Nome. Con questa preghiera tu dici a Dio che si è fatto sommamente grande davanti agli occhi tuoi. Il suo Nome sia santo dinanzi a tutti gli uomini e dinanzi a tutte le donne. Per quelli che vivono nel fango della impurità invece, il Nome di Dio non è santo. 
L’Apostolo dice che tutte le cose sono pure per colui che ha il cuore puro, ma per coloro che vivono nella impurità, nulla è puro, pensano che tutti siano come loro. La loro mente e la loro coscienza sono guidate da satana, il bestemmiatore. Costoro si meravigliano se qualcuno parla loro del peccato. 
Il peccato si è identificato talmente con la loro esistenza, che non sono capaci di vedere il bene che è fuori di loro. Per questo non pensano di convertirsi. Se per essi niente è puro, non lo è neppure Iddio, tanto è vero che lo bestemmiano con epiteti infamanti. 
Se per te Dio è Santo, lo devi amare, se lo ami, gli dai onore e lode con le tue opere che compi ogni giorno. Sia santificato il tuo nome. Noi preghiamo affinché il Nome di Dio sia santo anche per coloro che non lo conoscono e in particolare per coloro che lo bestemmiano. Noi non preghiamo mai per tutti sommariamente, noi preghiamo per tutti gli uomini e per tutte le donne che rifiutano Dio con le opere della loro vita. Chiediamo per loro la Grazia che si correggano una buona volta e diventino retti di cuore. Riconoscano Cristo Risorto dai morti, come Redentore e Maestro della loro vita. Chiediamo che inizino un cammino di rinnovamento sulla via della bontà e della giustizia. 
Soltanto quando Dio sarà onorato e rispettato da tutti, potremo cominciare a sperare di uscire dal caos che il crollo del capitalismo ha creato. 
Qualcuno ci sta stonando la testa dicendo sempre di avere il potere di cambiare l’Italia, l’Europa, sembra anche l’America. Pensi veramente che per cambiare gli uomini e le donne, basta dirlo con parole esaltanti, basta fare delle leggi? 
Gli italiani e l’Italia cambieranno soltanto quando cambieranno dal peccato alla vita secondo i principi della morale cristiana. Manzoni direbbe a quel tale: non sarai tu, povero untorello, quello che spianta Milano. 
Il nostro Dio, è un Dio buono, soltanto per coloro che sono retti di cuore. Gli altri preferiscono pensare ai loro affari e ai loro problemi. Nella congiuntura attuale però, di fronte alla realtà di un disastro universale, gli uomini e le donne del mondo intero dovrebbero cominciare una buona volta a riflettere e a ragionare. 
Quando io vedo nel telegiornale le grandi piazze esultanti con le bandiere al vento perché qualcuno li ha convinti che lui ha il potere di dare il lavoro a tutti, vi assicuro che mi si stringe il cuore. 
Cristo ha dato al genere umano i mezzi pratici, e l’aiuto di Dio per diventare buoni e giusti. Lui si, soltanto Lui, può cambiare l’Italia e il mondo. Cristo Risorto deve diventare grande per tutti, uomini e donne. Il suo insegnamento deve diventare meraviglioso da contemplare, e pratico da attuare nella vita. Nella pratica della fede, tu diventi grande davanti a Dio. 
Il suo Vangelo, che hai deciso di mettere in pratica, ti ha fatto diventare importante agli occhi di Dio. Gesù si è fatto uomo come te, affinché tu, nelle dimensioni della tua esistenza, diventi dio come Lui. Dobbiamo convincerci tutti che dobbiamo smetterla di essere superbi ed egoisti. Gesù ti dice: devi rinnegare il tuo Io, altrimenti in te non ci sarà spazio per la fede. Se non sai rinnegare il tuo Ego, non riesci a portare la tua croce. Se non impari a soffrire in questo povero mondo, diventi ribelle e cattivo, diventi un uomo, una donna, che sa fare soltanto il male. 
Chi sa soffrire con amore, ama se stesso, Dio e il prossimo. Costui prega con le parole della liturgia: o Signore, fa in modo che con cuore retto e sincero io custodisca la tua Parola, perché io possa diventare tua stabile dimora. “chi mi ama, ascolta la mia parola, Io e il Padre mio verremo da lui e abiteremo in lui”. Se non mediti e pratichi la parola di Dio, il suo amore non è in te. Rimarrai nel tuo egoismo sterile, non andrai da nessuna parte nella vita. “senza di me non potete far nulla”. Hai ragione, la fiamma dell’amore in te è molto piccola e debole. 
Io penso però che è meglio accendere una piccola candela, anziché maledire le tenebre. Coltiva in te il desiderio di seminare atti di amore durante la tua giornata, darai conforto e speranza. 
Ama soprattutto pregando per gli altri e per la situazione attuale. 
Dove ti è possibile, fai del bene a chi sta attorno a te. 
Prega in particolare per i moribondi e per coloro che hanno perso la speranza di vedere risolti i problemi che li stanno distruggendo. 
Tu dici: perché Dio non interviene? Certo, solo che il giorno dopo che Dio ha messo in ordine il mondo, i terroristi, i mafiosi, gli arroganti, i prepotenti, i ladri, gli impuri, i violenti, in poche ore riporteranno le cose come si trovano adesso, anzi peggio. 
Non ci resta altro che pregare e sperare che gli uomini e le donne capiscano che bisogna cambiare il cuore di tutti, se vogliamo cambiare l’Italia e il mondo.
-------

Nessun commento:

Posta un commento

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)