Benvenuti

Questo blog è uno spazio per aiutarsi a riprendere a pensare da cattolici, cosa che la società moderna sta completamente trascurando se non perseguitando.
Ogni suggerimento e/o contributo in questa direzione è ben gradito.
Affido allo Spirito Santo di Dio, a Maria Santissima, al Sacro Cuore di Gesù e a San Michele Arcangelo questo lavoro di testimonianza e apostolato.
Un caro saluto a tutti e un sentito ringraziamento a chi vorrà contribuire in qualunque modo a questa piccola opera.
Ci alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana viene minacciata...Ci alzeremo ogni volta che la sacralità della vita viene attaccata prima della nascita. Ci alzeremo e proclameremo che nessuno ha l'autorità di distruggere la vita non nata...Ci alzeremo quando un bambino viene visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un'emozione e grideremo che ogni bambino è un dono unico e irripetibile di Dio... Ci alzeremo quando l'istituzione del matrimonio viene abbandonata all'egoismo umano... e affermeremo l'indissolubilità del vincolo coniugale... Ci alzeremo quando il valore della famiglia è minacciato dalle pressioni sociali ed economiche...e riaffermeremo che la famiglia è necessaria non solo per il bene dell'individuo ma anche per quello della società... Ci alzeremo quando la libertà viene usata per dominare i deboli, per dissipare le risorse naturali e l'energia e per negare i bisogni fondamentali alle persone e reclameremo giustizia... Ci alzeremo quando i deboli, gli anziani e i morenti vengono abbandonati in solitudine e proclameremo che essi sono degni di amore, di cura e di rispetto. Giovanni Paolo II

mercoledì 2 giugno 2010

SPQB Sono Pazzi Questi Britanni (e non solo loro) - (Post 92)

La notizia che il paganesimo ha avuto in Gran Bretagna un ritorno di fiamma ha provocato diverse reazioni fra i miei amati lettori.
Ora che ho aggiunto il canale FB, ho la possibilità di ricevere commenti su due fronti anzichè uno solo, posso quindi talvolta amplificare i commenti. Questo è uno di quei casi.
C'è stato chi si è stupito (ma sarà proprio vero?), chi ha commentato riprendendo le parole di Chesterton "quando si abbandona la fede in Cristo si cessa di essere credenti e si diventa creduloni" e quanto questo avrebbe addolorato il grande scrittore, chi ha segnalato che questa ripresa di fede pagana è un'ennesima azione di satana.
E c'è stato anche chi mi ha accusato di essere intollerante e di non rispettare il culto tradizionale inglese.
A parte che se diciamo che la fede in Thor e Odino è quella tradizionale inglese dobbiamo dire che la nostra è quella in Giove, Mercurio ecc., e quindi falsiamo un po' (tanto) la realtà, non credo che la parola intollerante sia quella che meglio mi definisce, ma vediamo di mettere un po' in ordine: personalmente considero il ritorno alle credenze pagane una delle cose più stupide che mente umana possa fare, ma da un popolo come quello inglese che da diverso tempo sta facendo di tutto per suicidarsi culturalmente la cosa non mi stupisce più di tanto.
Non mi stupisce ma mi allarma, perchè anche se sono inglesi, non possono essere così stupidi da soli, c'è evidentemente qualcuno (per essere chiari il demonio) che alimenta questa stupidità.
Sono d'accordo sul fatto che ogni uomo sia libero di scegliere, nella vita, di percorrere la strada che vuole, ma mi addolora se vedo chi ne sceglie una palesemente errata.
Peccherei di omissione se non gli dicessi che quella è una strada sbagliata.
E se è mio compito avvisare che quella via è pericolosa, è affidata alla libertà di chi ascolta, seguire o meno, quanto dico.
Che aver abbandonato la fede in Cristo (e quindi perso una serie di valori che sono alla base della nostra civiltà) abbia aperto la strada a un progressivo depauperamento dell'umano e un imbarbarimento dei rapporti è sotto gli occhi di tutti e la Gran Bretagna è, purtroppo, lo specchio futuro di ciò che potremmo diventare anche noi.
Solo restando fortemente ancorati a Cristo si salva la propria umanità.
Questo mi porta ad un'ultima considerazione: Il cristiano vero è inevitabilmente antipatico all'uomo medio.
E' antipatico perchè ha certezze incrollabili (Cristo è l'unico salvatore dell'uomo) e in base a queste certezze riesce ad incontrare ogni uomo valorizzandolo.
Solo chi ha certezze può incontrare veramente ogni altro uomo.
Chi ne è privo, poichè per lui ogni cosa è uguale ad ogni altra, non incontra, concretamente nessuno.
Preghiamo quindi per diventare sempre più uomini (e donne ovviamente) veri, di saper sempre mantenere e comunicare la nostra fede. Perchè questo è il compito nostro: comunicare la nostra fede. Comunicare non costringere. L'adesione è sempre affidata alla grazia di DIo e alla libertà dell'uomo.
-

3 commenti:

  1. Carissimo,
    sono d'accordo con te su tutta la linea, ritengo anche io che il vero sviluppo della persona avvenga solo nella scoperta di Gesù, che ci rende totalmente uomini e donne nel nostro non sempre facile equilibrio tra materialità e spiritualità.
    Hai ragione quando dici che il cristiano vero è antipatico all'uomo medio...io direi, però, più che all'uomo medio (perché si potrebbe essere medi anche per questione di intelligenza, che riceviamo in maggiore o minor misura), all'uomo mediamente poco "umile". Dall'umiltà parte la capacità di accettare la grande scommessa della Fede, dall'umiltà nasce la possibilità di ascoltare veramente chi ho di fronte e magari provare a lasciarmi anche convincere, dall'umiltà parte il confronto. Il cristiano, se è veramente tale, arriva dove dici tu: Chi ha certezze può incontrare veramente l'altro. Perché ha questa umiltà di fondo, con in più la certezza di avere già raggiunto la Verità. Per cui il suo scopo non è quello della polemica sterile di "convincimento", ma di "semina", e poi ognuno deciderà se far fiorire il campo oppure no. Apprezzo anche la tua sottolineatura: il cristiano VERO. Perché è facile dirsi cristiani, e poi fare il contrario di quello che fa un cristiano (vero!)
    Grazie per aver condiviso con noi le tue riflessioni :)

    RispondiElimina
  2. "...dall’onta scesa su un Dio e sull’uomo, dalla morte e dalla vita rese un nulla, riconoscerete gli antichi barbari, saprete che i barbari sono tornati".
    (Gilbert Keith Chesterton, La ballata del cavallo bianco)
    Il nostro G.K.C. si rivolta nella tomba!

    RispondiElimina
  3. Ringrazio Maria per aver condiviso con noi il suo pensiero e Rita per averci ricordato le parole del grande GKC.
    La situazione è particolarmente seria, affidiamoci alla Divina Misericordia.

    RispondiElimina

Che lo Spirito Santo illumini la tua mente e che Dio ti ricolmi di ogni grazia, spirituale e materiale, e la speciale benedizione materna di Maria scenda su di te..

Lista blog cattolici

LOGO DEL BLOG

LOGO DEL BLOG
inserisci il logo del blog sul tuo blog (anche ridimensionandolo)